Friedkin’s Festival

LA STORIA. La trasposizione più giovane (ma non così giovane) di Woody Allen si reca a San Sebastian per accompagnare a un festival cinematografico la non giovane ma giovanile moglie. Qui lei se la farà con un giovane (questa volta sì) regista francese pieno di sè. La trasposizione più giovane di Woody Allen cercherà di rifarsi con una trasposizione (non molto giovane anche se piacente) di Penelope Cruz in Vicky, Cristina, Barcellona.

PERCHÈ NON VEDERLO. Lento, lentissimo, praticamente fermo. Una serie di battute che abbracciano tutto l’arco costituzionale del “woodyallenismo” in purezza. Ergo, alcune fanno molto ridere altre non fanno alzare neppure un sopracciglio. La storia è vista e rivista. Unico esercizio di stile meritevole di una considerazione è la voglia del regista di citare i film della sua vita. Allo spettatore il compito d’indovinare quali essi siano. Anche se non riconoscerli parrebbe grave.

NOTA DI MERITO. Christoph Waltz nella parte della morte vestito come Massimo Boldi nei panni di Diaboldik nell’indimenticato programma TV Una rotonda sul mare (citazione anni ’90).

POST SCRIPTUM. Chiunque volesse promuovere la propria località balneare chiamami pure Woody Allen. San Sebastian (Spagna) lo ha fatto.

VOTO

Classificazione: 5 su 10.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: